Se ben tenute e curate, le piscine fuori terra possono durare molti anni. L’importante è effettuare la manutenzione ordinaria e le operazioni di pulizia necessarie con costanza e laddove opportuno, ma anche avere l’accortezza di sostituire parti e componenti quando necessario. Avere buona cura della propria piscina fuori terra non significa infatti solo provvedere alla pulizia, alla disinfezione dell’acqua e alla sostituzione di filtri e skimmer, ma anche sostituire la vasca – o liner – della piscina fuori terra quando quella in uso risulta danneggiata o irrimediabilmente usurata. Anche la vasca della piscina fuori terra necessita di essere sostituita per eventi fortuiti o per normale usura: una radice di un albero, un foro imprevisto, l’azione di agenti esterni, l’effetto di prodotti non idonei utilizzati per la detersione; a volte, semplicemente, può esserci la voglia di dare un nuovo aspetto alla piscina, utilizzando una vasca di un colore differente o anche solo per rinnovare l’aspetto della piscina.


In base alla tipologia di piscina fuori terra in nostro possesso, la scelta della vasca di ricambio andrà fatta tenendo conto di forma e dimensioni: piscine fuori terra ovali, rettangolari e rotonde, dalle dimensioni più contenute o al pari di una tradizionale piscina interrata; le opzioni oggi in commercio sono molteplici e adatte a soddisfare tutte le esigenze in termini di spazio e forme. Per ognuna di esse, c’è la vasca di ricambio adatta.

Quando sostituire la vasca della piscina fuori terra?
Le vasche delle piscine fuori terra sono sottoposte all’azione dei trattamenti chimici che, a lungo andare, ne corrodono la superficie inficiandone la tenuta. Sebbene siano create appositamente anche in previsione di ciò, arriva un momento in cui la vasca va cambiata, all’incirca ogni 4/5 anni. Inoltre, con l’azione della luce solare il colore può sbiadire o perdere la sua vivacità, ecco quindi che le vasche di ricambio diventano necessarie.

Come scegliere la vasca di ricambio? 
La vasca di ricambio va scelta tenendo conto delle dimensioni della vasca attuale, anche se esiste la possibilità di acquistare una vasca più grande e posizionarla regolandola a piacimento. In questo caso, anche se non si trova il liner delle esatte dimensioni, si potrà ovviare al problema acquistandone uno più grande e regolandolo in base alle proprie necessità, grazie a determinati tipi di installazione che lo permettono.

Di cosa sono fatte le vasche di ricambio delle piscine fuori terra?
Le vasche di ricambio delle piscine fuori terra in vendita online su Poolmaster sono realizzate in PVC K.80 H.Q o in tessuto poliestere bispalmato di diversi spessori; maggiore lo spessore, maggiore sarà la durata della vasca che resisterà meglio all’azione di detergenti chimici che sul lungo periodo possono intaccarne la solidità. I liner disponibili da Poolmaster si collocano in un range di spessore che va da un minimo di 30/100 ad un massimo di 75/100. Ogni vasca è trattata anti UV e antialghe ed è compatibile con le piscine delle migliori marche presenti sul mercato.

Come far durare le vasche di ricambio delle piscine fuori terra?
Per preservare la vasca di una piscina fuori terra e allungare i tempi di sostituzione è bene utilizzare solo detergenti chimici appositi per la pulizia del materiale della vasca, capace di rimuovere sporco e incrostazioni ma rispettando il più possibile le superfici.