Marzo è il mese giusto. Il mese perfetto per fare un passo verso la realizzazione del proprio sogno. Perché le giornate iniziano ad essere non troppo fredde e l’umidità e le gelate notturne sembrano lontane. Il terreno inizia ad asciugarsi, le giornate si allungano e perciò anche la manutenzione del giardino in vista della vicina primavera possono avere inizio.

Per tutti questi simpatici motivi che ci fanno respirare sempre più l’idea dell’estate, Marzo è il mese perfetto per compiere i lavori d’installazione della propria piscina fuori terra.

Perché una piscina fuori terra?

La piscina fuori terra è una soluzione efficacie ed intelligente. Da prendere nel caso voleste una struttura che rimanga mobile, non necessiti di obblighi burocratici e non richieda lavori strutturali impegnativi. Le piscine interrate sono sì molto belle all’apparenza, ma necessitano di uno sforzo economico maggiore. Necessitano infatti di una serie contorta e non immediata di step dovuti a permessi, sopralluoghi, scavi e assestamento del terreno. La piscina fuori terra invece è veloce da montare, non implica la richiesta di permessi burocratici e all’occorrenza può essere smontata e spostata.

Quale piscina comprare? Qualità e dimensioni.

La scelta di questo tipo di struttura richiede una maggiore attenzione però sulla tipologia del prodotto che si va ad acquistare. Le piscine fuori terra infatti hanno un mercato molto ampio per qualità di prodotto. Se non volete essere costretti a doverla comprare nuova ogni anno scegliete un produttore certificato e qualificato che sappia offrirvi un prodotto e un servizio di manutenzione coerente con le vostre aspettative.

La provenienza è in primis un punto fondamentale da considerare per poter valutare a pieno la qualità del prodotto. Scegliete prodotti che abbiano una garanzia, segno evidente dell’affidabilità del prodotto e delle sue caratteristiche qualitative.

Per quanto riguarda le dimensioni della piscina, quella è una valutazione che per forza di cose deve prendere in considerazione lo spazio disponibile. Valutate sempre di posizionare la piscina lontana dagli alberi. Le foglie potrebbero sporcare ripetutamente l’acqua e le radici, emergendo sotto la piscina, potrebbero fessurarla. Cercate di lasciare 2 metri di spazio intorno alla piscina, in maniera da poterla vivere a pieno senza l’ingombro di una parete o della casetta per gli attrezzi.

Ma gli accessori?

Quando scegliete una piscina fuori terra bisogna valutare e considerare anche tutti gli accessori necessari al suo mantenimento e funzionamento. Per prima cosa è necessario prendere informazioni riguardo il sistema di filtraggio dell’acqua. Il sistema di filtrazione dell’acqua infatti prevede vari componentistiche come filtri a sabbia, skimmer, pompe di ricambio, sterilizzatori. Per questo tipo di necessità è fondamentale il supporto dell’azienda che dovrà essere capace di rispondere alle vostre domande e suggerirvi la soluzione migliore.

Altri accessori necessari riguardano la pulizia dell’acqua come robot o kit per la pulizia. Ancora i prodotti per la depurazione dell’acqua per mantenere il pH e l’alcalinità ai giusti livelli e non permettere la proliferazione di batteri e alghe. Ultimo accessorio fondamentale è la copertura, sia invernale che notturna, in maniera da evitare che foglie e polveri vadano a sporcare ripetutamente l’acqua.

La piscina fuori terra è un sogno che si può realizzare. Un sogno che assieme a Poolmaster può diventare realtà!