Con l'arrivo dei primi freddi bisogna dire addio, o meglio arrivederci, alla piscina. Chiudere la piscina per l'inverno è una procedura che richiede attenzione, ma che al tempo stesso potrà aiutarti a mantenere la tua vasca al meglio in attesa della riapertura primaverile ed estiva.

Ti stai chiedendo perché effettuare quest'operazione? Il motivo è molto semplice: nei periodi di inattività, nella piscina tendono ad accumularsi detriti, foglie e altri agenti esterni che possono contaminare l'acqua. Inoltre, una piscina scoperta è maggiormente soggetta alcongelamento e ad eventuali danni dovuti ainfiltrazioni di pioggia e raggi ultravioletti.

I trattamenti da effettuare

Prima di chiudere la piscina per l'inverno, dovrai effettuare alcuni trattamenti all'acqua e alla vasca. Ecco quali:

  • Pulitura della piscina
  • Bilanciamento della composizione chimica dell'acqua
  • Abbassamento del livello dell'acqua contenuta nella vasca
  • Svuotamento di attrezzature e accessori con appositi prodotti declorativi

Pulitura della piscina

Se nella tua piscina sono presenti elementi decorativi o accessori quali candele, luci, cestelli o scalette ti converrà toglierli, lasciando in vasca solo l'acqua. Procedi alla pulizia dell'acqua eliminando foglie, detriti e altri depositi con un retino da fondo; dopo di che, passa l'aspirapolvere per effettuare un intervento più approfondito.

Ovviamente, la pulizia andrà effettuata nello stesso giorno in cui avrai deciso di chiudere la piscina, così da evitare nuovi accumuli di sporco sulle pareti e sul fondo della vasca.

Bilanciamento della composizione chimica dell'acqua

Dopo svariati mesi d'uso, la composizione chimica dell'acqua potrebbe non essere più ottimale: dovrai pertanto assicurarti che l'alcalinità, il pH e la durezza raggiungano i giusti valori, ovvero tra 80 e 120 ppm per l'alcalinità, tra 7,2 e 7,6 per il pH e tra 180 e 220 ppm per la durezza.

Bilanciando la composizione chimica potrai proteggere la tua piscina dall'accumulo di sporco tenace e dalle incrostazioni; inoltre, eviterai problematiche legate a usura e corrosioni. A differenza delle operazioni di pulitura, il bilanciamento va effettuato circa cinque giorni prima di chiudere la piscina per l'inverno.

Per riportare i valori allo stato originario dovrai effettuare un trattamento shock a base di cloro per distruggere i batteri presenti nell'acqua. Ti servirà un prodotto che contenga almeno il 65% di ipoclorito di calcio, da sciogliere in un secchio o una bacinella della capacità di 20 litri di acqua.

I valori di cloro dovranno essere riportati in un range compreso tra 1 e 3 ppm. L'operazione va fatta qualche giorno prima della chiusura della piscina.

Abbassamento del livello dell'acqua contenuta nella vasca

Per evitare innalzamenti e fuoriuscite, dovrai abbassare il livello dell'acqua mantenendo il livello poco sotto lo skimmer. Prima di effettuare lo scarico, ricorda di declorare l'acqua.

Svuotamento di attrezzature e accessori

L'ultima operazione da compiere prima dichiudere la piscina per l'inverno è lo svuotamento di attrezzature e accessori. Tutti gli impianti presenti nella tua piscina dovranno essere completamente svuotati dal liquido, così da evitare danni da congelamento.

Una volta effettuato l'intervento potrai riporre i vari pezzi in un luogo fresco e asciutto, conservandoli fino alla riapertura.

Finiti tutti i trattamenti, potrai procedere finalmente allachiusura coprendo la piscina. Ricorda di utilizzare solo coperture nuove o in ottimo stato, senza tagli o lacerazioni che potrebbero compromettere lo stato della vasca in inverno.