Le piscine fuori terra sono l'ideale per poter godere del lusso di una piscina ad un prezzo contenuto e senza dover richiedere alcun genere di permesso edilizio! E sono anche facili da montare. Non richiedono competenza specifiche, né grossi sforzi. Cosa c'è di meglio di poter fare un tuffo in piscina nelle ore più calde della giornata o dopo il lavoro?

La procedura di installazione è semplice, rapida ed economica, basta seguire alcune regole per decidere dove posizionare la piscina e seguire attentamente le istruzioni di montaggio. 

LA POSIZIONE

La piscina può essere facilmente posizionata sul cemento, su uno spazioso terrazzo, o sulla terra del giardino, l’importante è lasciare uno spazio circostante per poter accedere comodamente all’acqua e per mettere gli sdraio per prendere il sole. Selezionare un’area soleggiata è assolutamente di rigore.

Nel caso abbiate intenzione di mettere la piscina fuori terra in giardino, sul prato o su un pezzo di terra battuta, assicuratevi che il terreno sia livellato e privo di pietre o radici sporgenti, eliminate l’erba presente e piallate l’area. Un terreno non livellato e perfettamente pulito, sebbene ormai le piscine siano fatte di materiali molto resistenti, potrebbe causare dei tagli sul pavimento della stessa.

E’ consigliabile anche evitare terreni in pendenza: per controllare che il terreno sia perfettamente pianeggiante sarà sufficiente acquistare in ferramenta o nei centri commerciali una semplice bolla. Non posizionate la piscina sotto gli alberi, perché poi dovreste preoccuparvi in continuazione di pulire l’acqua dall’eventuali foglie cadute. Meglio anche stare alla larga da cavi elettrici sospesi sopra l’area di installazione: c’è sempre il rischio che gli uccelli ci si appoggino, facciano i loro bisogno compromettendo la qualità dell’acqua.

E’ anche bene scegliere una zona che sia vicina a una presa dell’acqua e a uno scarico.

IL MONTAGGIO

Una volta scelta l’area giusta, bisognerà livellare la base di appoggio se è terra e, nel caso il pavimento sia di cemento, stendere sull’area così predisposta, uno strato uniforme di sabbia pulita (e anche un tappetino antimuffa possibilmente): bagnatela con uno spruzzatore per fare in modo in modo che essa si compatti bene. Ricordatevi che la piscina piena d’acqua pesa parecchio, sarà quindi meglio che il terreno sia ben solido.

Esistono vari modelli di piscina fuori terra: quelle gonfiabili autoportanti, generalmente di piccole dimensioni; quelle con telaio portante, che presentano una maggiore stabilità; e quelle rigide, che richiedono però la stessa manutenzione di una piscina interrata.

Le piscine fuori terra sono state ideate proprio per essere montate facilmente. Per montare una piscina Poolmaster è’ normalmente sufficiente essere in due o tre persone e avere a disposizione dai 30 ai 90 minuti, a seconda del modello. Non sono necessari attrezzi né l’uso di viti o bulloni.

Iniziate delimitando l’area destinata alla piscina. Montate le gambe della piscina e la struttura inferiore, quindi procedete stendendo la vasca sul piano precedentemente preparato. Dopo di che sarà sufficiente agganciarla alla struttura portante.

Riempitela di acqua un po’ alla volta, per controllare che non ci siano sbilanciamenti e imperfezioni nel montaggio.


Ed ecco che in un battibaleno la vostra piscina fuori terra sarà pronta!