Come preparare la piscina per l’inverno? Ecco i nostri consigli!

Pubblicato il : - Categorie : Blog

Ormai non è più solo la data sul calendario a dirci che la stagione calda è finita. Struggersi di nostalgia e compiangere i bagni che non abbiamo fatto non ha senso e rischia di farci più male che bene. È importante, invece, guardare avanti e prepararsi al ritorno delle giornate assolate e ai nuovi tuffi che potremo fare nella piscina che abbiamo installato in giardino o in terrazzo e che ci siamo goduti così tanto la scorsa estate.

Naturalmente la piscina non va abbandonata a sé stessa durante il periodo di inutilizzo. Come un giardino ben curato, anch’essa ha bisogno di manutenzione e preparazione per poter tornare a “sbocciare” in tutto il suo splendore nei primi caldi giorni estivi.

Scopriamo assieme come preparare la piscina per l’inverno e quali sono gli accorgimenti da mettere in pratica.

 

Cosa può accadere alla piscina se non vengono prestate le dovute attenzioni?

L’azione degli agenti atmosferici può corrodere la struttura. La pioggia può trasportare sedimenti e sporcizia sporcando l’acqua contenuta. La neve e il ghiaccio possono incrinare le piastrelle di rivestimento. Anche le tubature si possono ostruire e, nel caso in cui si abiti vicino al mare, sabbia e salsedine possono essere davvero deleterie per le parti metalliche e il liner.

Ma questi sono solo alcuni esempi. Sono davvero tanti gli imprevisti che si possono verificare a causa dell’incuria e dipendono soprattutto dal tipo di piscina, dalla posizione geografica della zona in cui è installata e da altre variabili non sempre calcolabili o prevedibili. Per questo è molto meglio prevenire mettendo in pratica tutte le buone norme di manutenzione straordinaria.

 

Come preparare e chiudere la piscina fuori terra per l’inverno? Pochi ma importanti consigli!

  1. Non svuotare la piscina. La piscina fuori terra deve essere lasciata piena o parzialmente piena. Perché? Per evitare che troppo freddo o troppo sole possano danneggiare il rivestimento.
  2. Assicurarsi che l’acqua contenuta nella piscina non superi i 12°C. In caso contrario, il calore eccessivo potrebbe facilitare la proliferazione di alghe. In ogni caso, bisogna ricordarsi di trattare l’acqua con l’apposito prodotto alghicida. Quando la temperatura dell’acqua si sarà stabilizzata, allora si potrà dare inizio alle operazioni di invernaggio per mantenere l’acqua limpida e pulita fino all’estate successiva.
  3. Eseguire una clorazione shock. Pochi giorni prima di chiudere la piscina per l’arrivo dell’inverno, occorre ricordarsi di trattare l’acqua con una quantità maggiore di cloro, così come deve essere fatto in apertura di stagione. Quest’operazione consente di eliminare i batteri presenti nell’acqua ed evitare che proliferino durante l’inverno.
  4. Pulire bene tutte le parti della piscina. Non solo l’acqua deve essere limpida e trasparente, cosa che implica l’eliminazione, con un retino, di eventuali impurità e detriti, ma anche le pareti avranno bisogno di una cura particolare per evitare che la sporcizia si sedimenti e possa diventare ostinata con il passare del tempo. Inoltre, i filtri dovranno essere liberati da eventuali ostruzioni e sarà utile effettuare un controlavaggio per pulirli completamente. La stessa attenzione dovrà essere riservata anche alle griglie e agli skimmer.
  5. Abbassare il pH. Il valore ottimale deve essere compreso tra 7.2 e 7.6 per garantire il perfetto funzionamento dei vari prodotti chimici disciolti come il cloro, il flocculante, l’antialghe e l’anticalcare, ma anche per assicurare la completa sicurezza e disinfezione per i bagnanti.
  6. Se la piscina si trova in una zona climatica in cui ci sono frequenti gelate sarà importante trattare l’acqua con gli appositi prodotti, come lo svernante, ma anche svuotare completamente tubi, filtro e pompa e coprire gli skimmer con gli appositi tappi. Bisognerà, inoltre, aver cura di mantenere il livello dell’acqua al di sotto degli skimmer.
  7. Coprire la piscina. A questo punto si può procedere alla copertura della piscina con gli appositi teli invernali in polietilene, trattati contro il gelo e i raggi UV. Per mantenerli in posizione possono essere collocate le sacche di appesantimento laterali, evitando che le forti piogge o il vento li possano spostare sporcando l’acqua della piscina.

 

Per chiudere la piscina per l’inverno seguendo questi accorgimenti, affidati agli esperti del settore! Noi di Poolmaster offriamo nel nostro sito una vasta scelta di prodotti chimici per il trattamento dell’acqua e la pulizia della vasca, oltre alle coperture invernali e alle sacche di appesantimento.

Proteggi la tua piscina durante la stagione fredda e tienila in buona salute per tuffarti la prossima estate!

Aggiungi un commento

 (con http://)