Aspetti un bambino? Scopri come nuotare con lui nella tua piscina

Pubblicato il : - Categorie : Blog

La gravidanza è una tappa della vita in cui si ha bisogno di più informazioni possibili: essere mamme significa volere il meglio per il proprio bambino. Molti sono i pensieri e le insicurezze, poche le certezze… i blog sulla gravidanza sono moltissimi e le neomamme sono sempre molto attente alle esigenze dei loro futuri bebè. Proprio per questo motivo, avete mai pensato di portare con voi in piscina, già dai primi mesi di vita, il nuovo arrivato in famiglia? Oggi vogliamo consigliarvi di accogliere il vostro futuro pupetto con un ambiente davvero perfetto per i neonati: una piscina Poolmaster.

Portare con sé in piscina il nuovo arrivato sarà un’esperienza speciale sia per il bebè, che per i genitori, che potranno vivere questo rituale quotidiano giorno dopo giorno per tutti i primi anni (e non solo!) di crescita.

Perché l’acqua è un ambiente perfetto

Il benessere che i neonati percepiscono durante l’immersione in acqua è davvero molto consistente, in quanto hanno “nuotato” nove mesi nel ventre della mamma. Durante la gravidanza il bambino è protetto dal liquido amniotico e in quel dolce cullare impara a percepire la luce, il sapore e i suoni. Vive in un ambiente in cui si sente al sicuro mentre una volta nato viene proiettato in un mondo con forti rumori e luci in cui non c’è più il pancione della mamma a proteggerlo. Perché non ricreare per lui un ambiente pronto ad infondergli sicurezza? Ecco perché l’acqua è fondamentale per lui nel suo percorso di adattamento alla nuova vita.

Dal punto di vista fisico, nuotare quotidianamente stimola lo sviluppo neuromotorio, il sistema circolatorio e l’impalcatura ossea e anche l’aspetto dell’apprendimento, della concentrazione e della coordinazione viene stimolato e migliorato. Da non sottovalutare l’importanza di entrare in contatto fin da subito con la percezione del proprio corpo da parte del bebè.

Lo sapevate che i neonati che vanno in piscina dormono meglio? Il movimento dell’acqua stimola anche la produzione di endorfine e regala al bambino un dolce massaggio su tutto il suo corpo. Il risultato? Una bella ninna nanna acquatica da condividere con mamma e papà!

Come influisce sulla vita del bambino nuotare con i genitori

Familiarizzare con l’acqua protetti dalle robuste braccia di mamma e papà è il primo passo per far nascere fin da subito un forte legame di fiducia e imparare ad essere confidenti con l’elemento acqua in maniera graduale. Se è possibile, fate il bagno con il vostro bambino tutti i giorni, alla stessa ora: sarà un appuntamento di coccole e dolcezze fra voi e lui.

E non dimentichiamoci che nuotare rende felici anche le mamme e i papà. Gli stessi benefici fisici e mentali valgono anche per i più grandi!

L’acqua della mia piscina è sicura per il mio bambino?

La pelle dei bambini è decisamente più sensibile rispetto a quella degli adulti e richiede una maggior cura e attenzione. Per questo è molto importante eseguire una manutenzione regolare della vostra piscina Poolmaster, tenere sotto controllo il livello del cloro e del pH e ricordarsi di fare un check-up completo prima di immergersi con il proprio bebè.

Ricordatevi che per vivere in tutta sicurezza questi momenti condivisi è fondamentale acquistare braccioli e salvagenti e frequentare preventivamente un corso di primo soccorso.

Aggiungi un commento

 (con http://)