Cisterna Morbida, il tuo alleato per la manutenzione della piscina

Pubblicato il : - Categorie : Blog

Il migliore alleato per la manutenzione ordinaria della piscina? Le cisterne morbide!

 Avere una piscina in giardino significa godere della possibilità di rilassarsi a casa propria creando un vero e proprio angolo di paradiso. Però, è fondamentale garantire una manutenzione ordinaria della propria piscina per evitare che nell’acqua e sulle superfici possano proliferare batteri, alghe o funghi dannosi per la salute umana.

 

Come tenere pulita la piscina?

Per essere certi di potersi tuffare in sicurezza nella propria piscina si dovrebbe procedere ogni giorno con l’attività di pulizia dell’acqua, eliminando tutti gli agenti esterni che si sono depositati. Per quanto riguarda la pulizia totale delle superfici, è bene seguire un ciclo settimanale di manutenzione della propria piscina da giardino, in modo da evitare la formazione di muffe negli angoli più nascosti che rovinerebbero tutto il divertimento! È assolutamente sconsigliato lasciare la piscina senza attività di manutenzione e pulizia per dei mesi consecutivi, questo significherebbe lasciare campo libero ai batteri e alle alghe!

 

Come manutenzionare nel modo migliore una piscina?

Una manutenzione ben eseguita sia di una piscina fuori terra sia interrata solitamente si articola in tre fasi:

  1. Primo step: pulizia della superficie. Per avere sempre una piscina limpida e trasparente si deve innanzitutto usare un retino, meglio se con manico telescopico, per raccogliere foglie, rametti, insetti e sporcizia che si deposita quotidianamente sulla superficie dell’acqua.
  2. Secondo step: aspirazione dei detriti sul fondo. Il fondo della piscina è più difficile da raggiungere, ma è proprio qui che si accumulano fango, polvere e detriti. Per effettuare una pulizia completa si può utilizzare una scopa aspirante con tubo e manico galleggianti, oppure un robot pulitore che funziona automaticamente tramite dei sensori di navigazione e consentirà di igienizzare a fondo anche gli angoli più difficili da raggiungere.
  3. Terzo step: spazzolare le pareti. I bordi della piscina e la zona intorno alla scaletta sono i punti in cui si deposita più facilmente lo sporco, con la conseguente formazione di alghe e incrostazioni. Per questo motivo, è necessario strofinare manualmente con una spazzola e l’apposito detergente tutta la superficie delle pareti interne almeno un paio di volte alla settimana.

 

Qual è il migliore alleato per la manutenzione della piscina?

Rimane un unico problema, per garantire una corretta manutenzione della propria piscina da giardino è necessario svuotarla completamente. Il migliore alleato per non sprecare nemmeno una goccia d’acqua e poterla riutilizzare successivamente sono le cisterne morbide! Si tratta di serbatoi realizzati in tessuto di poliestere ricoperto di PVC, che possono essere facilmente collegati al tubo della piscina tramite la bocchetta in plastica ed essere così riempiti d’acqua. Le cisterne morbide sono estremamente pratiche e comode dato che possono essere posizionate ovunque in giardino, mentre durante l’inverno possono essere ripiegate e riposte anche in spazi particolarmente contenuti.

 

Ecco i nostri consigli per la manutenzione della tua piscina fuori terra e interrata! Ricordati che la manutenzione ordinaria e quotidiana della piscina è importantissima per garantire la massima sicurezza e igiene a tutti i bagnanti! Acquista subito sul sito di Poolmaster tutti gli strumenti e i detergenti per una corretta pulizia e dotati di una praticissima cisterna morbida per non sprecare nemmeno una goccia d’acqua!     

Aggiungi un commento

 (con http://)