Manutenzione ordinaria del sistema di filtraggio a sabbia: qualche consiglio!

Pubblicato il : - Categorie : Blog

Sulle pagine social Poolmaster e sul nostro Blog, abbiamo da poco parlato di un argomento fondamentale per quanto riguarda le piscine: il sistema di filtraggio!

Ma facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire: cos’è un sistema di filtraggio?

Il sistema di filtraggio è uno degli elementi fondamentali di una piscina: è il meccanismo che, coadiuvato da altri agenti chimici come il cloro, è atto a mantenere l’acqua sempre pulita e ad evitare la proliferazione di batteri che potrebbero causare problemi alla cute e il manifestarsi di infezioni. Inoltre, aiuta anche a mantenere l’acqua sempre limpida e pulita da foglie e impurità.

Esistono diversi tipi di filtro, ciascuno adatto ad un’esigenza diversa, ma oggi vogliamo parlarvi del filtro a sabbia!

Come funziona?

Il filtro a sabbia prende spunto direttamente da un processo naturale: l’acqua della piscina passa attraverso la sabbia quarzifera dove vengono trattenuti detriti e componenti inquinanti. Inoltre, il passaggio dell’acqua tra ulteriori componenti come candele e piastre, permette la scissione tra acqua pulita (che verrà reintrodotta nella vasca) e depositi inquinanti.

Certo è, che questo accumulo di detriti viene trattenuto dentro al filtro. Come capire dunque quando cambiarlo o effettuare una pulizia o una manutenzione?

Tranquilli, è il filtro stesso ad informarci! Al suo interno, infatti, è presente uno strumento di misura della pressione dei fluidi che segnala quando lo sporco accumulato è ad un livello tale da richiedere una pulizia del filtro.

A tu per tu con la manutenzione del sistema di filtraggio!

Niente panico, la manutenzione del sistema di filtraggio, nonostante il nome altisonante, è un’operazione alla portata di tutti e, naturalmente, i professionisti di Poolmaster sono sempre al tuo fianco per aiutarti e darti supporto per queste operazioni.

  1. Il primo step per la manutenzione ordinaria del filtro è un’operazione richiesta (nei periodi di maggiore utilizzo della piscina) una volta ogni due settimane. Il procedimento consiste nello spegnere la pompa ed effettuare il
  2. In seguito, si potrà riaccendere la pompa e richiuderla solo nel momento in cui l’acqua che fuoriesce è pulita. Eseguire un ultimo risciacquo per eliminare le ultime particelle inquinanti ancora presenti.
  3. Infine, si spegne nuovamente la pompa per direzionare la valvola su filtrazione, si chiude la valvola di scarico e si riaccende il filtro. Quest’ultimo passaggio è molto importante perché, se non si posiziona correttamente la valvola selettrice, si può incorrere nel problema della sabbia sul fondale.

Qualora si sia depositata della sabbia sul fondale della piscina, prima o durante queste operazioni consigliamo di utilizzare un semplice aspirafondo manuale collegato allo skimmer: un robot da piscina o  il filtro stesso in questo caso non sono consigliabili poiché si rischierebbe di sovraccaricare inutilmente questi macchinari!

Eseguendo queste semplici operazioni con costanza, l’acqua della tua piscina rimarrà sempre limpida, pulita e sana e la sabbia richiederà di essere cambiata solamente una volta ogni 5/6 anni!

Aggiungi un commento

 (con http://)