Nuova piscina? Scopri come preparare il terreno e come proteggerne il fondo!

Pubblicato il : - Categorie : Blog

Se hai appena acquistato la tua nuova piscina fuori terra, significa che è arrivato il momento di montarla in giardino! Non ti preoccupare se hai dei dubbi, scopriamo assieme in pochi semplici passi come procedere per ottenere un’oasi privata di relax e benessere.

 

Step 1: come scegliere l’area di posa ideale?

La scelta del luogo ideale dove installare la piscina fuori terra è fondamentale per evitare qualsiasi tipo di problema in futuro. Bastano davvero pochi semplici accorgimenti per godere a lungo della tua piscina! Innanzitutto, è bene scegliere sempre una superficie piana e uniforme nel proprio giardino, senza pendenze o dossi, e che in caso di pioggia non sia soggetta ad allagamento. Inoltre, la zona ideale deve essere lontana da eventuali tralicci elettrici e da piante e alberi, in modo che le foglie e il polline non sporchino l’acqua della piscina. È meglio prediligere un’area protetta dal vento, soleggiata e ben esposta alla luce diretta del sole, oltre che priva di condutture sotterranee di acqua, gas o elettricità.

 

Step 2: come preparare e livellare il terreno per installare la piscina?

Dopo aver scelto la zona perfetta del giardino dove sistemare la piscina è arrivato il momento di livellare il terreno. In generale, nei punti in cui si percepiscono dei dislivelli non si aggiunge mai altra terra, ma al contrario si scaverà nella zona in cui è in eccesso, inoltre occorrerà sempre eliminare con un rastrello tutte le erbacce, le radici e le pietre presenti. È possibile montare la vasca sul prato, sulla sabbia e anche sul cemento, ma c’è bisogno di qualche accortezza:

  • Prato: alcuni tipi di erba sono piuttosto duri tanto che potrebbero danneggiare il liner della piscina causando graffi o buchi, altri invece sono talmente delicati che soffrirebbero fino a seccarsi se passassero tutta la stagione estiva sotto una piscina in PVC. Per questo motivo, è sempre consigliato rimuovere l’erba nella zona prescelta e rendere il terreno perfettamente piano e uniforme.
  • Sabbia: questo materiale offre una base solida e stabile su cui appoggiare la piscina, ma è necessario preparare il terreno. Il suolo dovrà essere pulito e livellato prima di spargere un sottile strato (almeno 1 cm) di sabbia setacciata, in seguito dovrà essere irrigato e compattato con un rullo da giardino.
  • Cemento: solitamente uno spiazzo di cemento rappresenta la soluzione che offre la maggiore stabilità e fornisce un perfetto piano di appoggio livellato, anche se essendo un materiale ruvido potrebbe graffiare o rovinare il fondo della piscina senza le adeguate protezioni.

  

Step 3: cosa mettere sotto la piscina in giardino?

Che tu scelga il prato, la sabbia o il cemento, è assolutamente indispensabile capire cosa mettere sotto la piscina fuori terra per proteggere al meglio il liner ed evitare possibili danni.

La soluzione? Il tappetino protettivo! Tra gli accessori disponibili sul sito di Poolmaster, i tappetini realizzati in materiale sintetico imputrescibile sono un prezioso alleato per creare uno strato morbido e resistente tra il terreno e il fondo della piscina, evitando che sassi, rametti o radici buchino o graffino il rivestimento esterno. I tappetini protettivi firmati Poolmaster sono estremamente affidabili e duraturi, inoltre sono disponibili in varie dimensioni, da 305 fino a 450 cm.

 

Ecco tutti i nostri consigli su come preparare il terreno e cosa mettere sotto la piscina per proteggerla! Scegli Poolmaster e acquista subito la tua nuova piscina fuori terra e il tappetino protettivo sottofondo!    

Aggiungi un commento

 (con http://)